L’ Ossigeno ozono terapia (Ozone therapy) è una terapia con ossigeno e ozono (ozono medicale).

Questo trattamento genera una serie di giovamenti in grado di contrastare una vasta gamma di patologie (ernia del disco, problemi alle articolazioni, fibromialgia, osteoporosi, infezioni, emorroidi, artrosi, cellulite, ulcere, ustioni, acne, flebiti, ecc). Questo trattamento, in effetti, consente, grazie alle proprietà dell’ozono in associazione con quelle dell’ossigeno, di migliorare in maniera significativa i sistemi di difesa dell’organismo contro l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare e dell’ossidazione dei tessuti.

L’Ozonoterapia è una terapia medica che prevede l’utilizzo di una miscela di ossigeno-ozono (O2-O3) in opportune concentrazioni.
La combinazione di ozono medicale, infatti, favorisce la circolazione del plasma in tutti i tessuti e il conseguente rilascio dell’ossigeno; questa circostanza consente di ottenere tutta una serie di benefici: dall’effetto analgesico a quello antinfiammatorio, dall’effetto battericida a quello immunomodulante (ovvero la capacità di rafforzare la risposta immunitaria dell’organismo).

Come spesso viene frainteso questo tipo di trattamento non è una tecnica nuova;  in realtà l’Ozono è stato scoperto dal chimico tedesco Christian Friedrich Schönbein nel lontano 1840, e viene utilizzato in medicina fin dai primi del ‘900 quando è stata scoperta la sua potente azione germicida sulle ferite di guerra. Negli ultimi anni l’uso medico dell’ozono è andato aumentando, in quanto sempre più medici specialisti hanno messo in pratica questo meccanismo d’azione e le sue possibili applicazioni nel trattamento di diverse patologie. In questo percorso un numero sempre maggiore di pazienti ne sta traendo beneficio.

Il Dr. Roberto Cardelli ci fornisce In questo video alcune spiegazioni su questa tecnica ormai validata in ambito ortopedico, che ha effetto antiedemigeno, antiinfiammatorio e neocigenetico all’interno dell’articolazione artrosica, che è degenerata.